BILLY BAT

Billy Bat (ビリーバット Birī Batto?) è un manga seinen disegnato da Naoki Urasawa, che ne ha curato anche la sceneggiatura assieme a Takashi Nagasaki. Il fumetto è stato serializzato a partire da ottobre 2008 sulla rivista contenitore Weekly Morning, ed è degno di nota per la trama complessa e intricata (come tipico di Urasawa) che si dipana tra realtà, finzione e realtà storica.

Trama

Il manga si apre con una serie di pagine a colori in stile comics che narrano un'avventura di Billy Bat, un pipistrello antropomorfo che vive in una città di animali similmente umanizzati, e che svolge la professione di detective. A Billy viene assegnato un caso d'infedeltà coniugale da investigare, ma, come da miglior tradizione hard boiled, la situazione sfugge presto di mano al detective che si trova a dover fuggire per la vita assieme alla donna che doveva sorvegliare.

La scena si trasferisce poi nella realtà (rappresentata in stile manga, in bianco e nero), dove il fumettista nippo-americano Kevin Yamagata sta avendo problemi nel terminare il capitolo di Billy Bat da consegnare all'editore. Durante una perquisizione della polizia nel suo studio, un detective gli fa notare come il personaggio di Billy Bat sia identico a quello di un manga visto in Giappone qualche anno prima. Terrorizzato dalle possibili implicazioni di plagio, sia pure inconsapevole, Yamagata si reca a Tokyo e scopre non solo che effettivamente esisteva già un manga simile, ma che esso stesso si basa sulla figura di un pipistrello legata a un'antica e misteriosa cospirazione che attraversa tutta la storia dell'umanità. Inoltre, il fumettista scopre che le tavole da lui disegnate rispecchiano la realtà delle situazioni che gli stanno accadendo, come fossero premonizioni, e per di più inizia ad avere delle visioni in cui la sua stessa creazione, Billy Bat, gli si rivolge anticipando eventi della sua vita privata e della storia mondiale. In realtà esistono due Billy, teoricamente uno "buono" e uno "cattivo", ma non è ancora chiaro quale siano i loro progetti per il mondo.